Contatti :




Link :







09/09/2011 - Scoperto Un Altro Orco In Messico, Ha Violentato Per Anni La Figlia Della Sua Compagna Avendo Con Lei Cinque Figli

 Inserisci qui il tuo indirizzo
E-Mail
per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti dalla nostra newsletter






Jorge Iniestra Salas, è il nome del tassista di trentadue anni messicano che per ben cinque anni ha abusato della figlia della sua compagna avendo con lei cinque figli. L' uomo ha anche uccciso l' altra figlia della convivente.




I fatti si sono svolti a Iztapalapa, distretto di Città Del Messico, dove l' orco risiedeva insieme alla sua compagna qurataquatrenne Clara Tapia e le sue due figlie. Salas constrinse le due ragazzine ad abbandonare la scuola per potele segregare in casa ed abusare di a loro a suo piacimento.

Morbosamente ossessionato da una delle due, Salas, ha ucciso l' altra ed ha avuto dalla sopravvissuta ben sei figli, dei quali ne sopravvissero cinque. Il bambino morto è stato soffocato da Salas con le sue stesse mani nel 2009.

La ragazza sopravvissuto, che ora ha ventuno anni, secondo le autorià non ha mai pensato di denunciare l' uomo perchè, a loro dire, la vittima soffriva della sindrome di stoccola, particolare sindrome che, pur di poter sopravvivere, fa relazionare la vittima col proprio aguzzino.

A denciare Salas è stata la sua compagna Clara che, dopo esser stata testimone delle terribili gesta dell' uomo, si è convinta ad avvisare le forze dell' ordine. Così Jorge Iniestra Salas è stato arrestato con l' accusa di: omicidio, rapimento, abuso di minori, violenza domestica, violenza sessuale e sfruttamento sessuale, rischiando tenta anni di reclusione.

Agli arresti sono finiti anche: anche la madre dell’uomo, proprietaria della casa in cui avvenivano gli abusi, tre fratelli e un nipote di quattordici anni. La ragazza e i cinque bambini sono state prese in consegna dalle autoritaà

Resta anche da stabilire il ruolo avuto dala compagna Clara che ha lasciato passare sulla pelle delle sue povere figlie cose terribili e che, non ha fermato Salas neanche quando ha ucciso una delle due ragazze.

Ecco un video che riassume la vicenda



Negli ultimi anni numerosi casi di questo tipo sono comparsi nel mondo, sembrerebbe quasi che sia nata una nuova tipologia di crimini, che vede un aguzzino segregare la propria vittima in un posto che ritiene sicuro, per poterne abusare a piacimento, non dovendo così correre rischi nel doversi procacciare una vittima all' esterno e, potendo perpetrare i suoi crimini per lunghissimo tempo.