Contatti :




Link :







17/09/2010 - Uccide Il Padre Ottantatrenne Che Abusava Della Nipote Tredicenne

 Inserisci qui il tuo indirizzo
E-Mail
per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti dalla nostra newsletter






L’uomo, dopo una lite avvenuta il 27 luglio scorso, ha ucciso suo padre , di ottantatre anni , condannato a sei anni di carcere per aver abusato della nipote tredicenne con la complicità della madre .




Accade tutto a Mottola , in provincia di Taranto , la madre sotto il compenso di cinquanta euro , permetteva al nonno di violentare la nipote nel proprio garage .

L ' uomo quarantaquatrenne scopre la vicenda e fa arrestare entrambi . L ' anziano viene condannato a sei anni da scontare nella casa di cura per anziani di Grottaglie , mentre la madre della ragazzina viene condannata a sei anni ed otto mesi di carcere .

Il 27 luglio scorso , il figlio preleva il padre che si trovava nella casa di cura e lo porta in una casa di sua proprietà a Mottola , affrontandolo e chiedendogli se oltre alla nipote aveva violentato anche la propria figlia .

Ne nasce una violenta discussione , dove l ' epilogo è la morte dell ' uomo da parte del figlio a mani nude , che poi ne brucia il corpo in un serbatoio di eternit .

La scomparsa dell ' anziano desta ovvioamente numerosi sopsetti , si interrogano i familiari e dopo un lungo interrogatorio l ' uomo confessa e indica agli inquirenti il luogo dove si trova il cadavere .

L ' assassino dovrà rispondere alle accuse di : Omicidio volontario aggravato , distruzione e occultamento di cadavere .