Contatti :




Link :







20/07/2012 - Denver (U.S.A.), Strage Durante La Prima Cinematografica Del Film "Il Cavaliere Oscuro Il Ritorno"

 Inserisci qui il tuo indirizzo
E-Mail
per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti dalla nostra newsletter






Durante la prima proiezione a Denver, Stati Uniti, dell' ultimo film di Batman, un ragazzo di ventiquattro anni ha cominciato a far fuoco sulla folla, uccidendo e ferendo decine di persone.
Nella periferia della cittadina di Denver nello stato del Colorado, si è consumata una vera e propria strage ai danni di ignari spettatori della premiere dell' ultimo film di Batman, Il Cvaliere Oscuro - Il Ritorno diretto da Christopher Nolan.

A circa quindici minuti dall' inizio della proiezione della pellicola un uomo è entrato nella sala vestito di nero, indossando un giubbotto antiproiettile, un casco ed occhiali scuri e con maschera antigas, utile per contrastare il lacrimogeno da lui stesso lanciato, prima di imbracciare le armi ed aprire il fuoco sulla folla.

Sono stati momenti di terrore quelli in cui l' uomo, armato di due pistole ed un fucile, ha cominciato a sparare sulla folla che si affrettava a raggiungere disperatamente l' uscita. Sotto i colpi del killer sono cadute decine di persone, dodici di queste hanno trovato la morte (tra cui dei bambini), mentre cinquanta sono rimaste ferite.

Le autorità si sono subito precipitate in zona, e con esse c' erano svariate aumbulanze pronte a trasportare i feriti in ospedale.

All' arrivo dei militari il killer si è lasciato catturare, limitandosi soltanto a rivelare loro la presenza di esplosivi nella sua abitazione, subito messa sotto controllo. Per il momento si sa soltanto che si tratta di un ragazzo di ventiquattro anni che ha agito da solo per motivi ancora da chiarire.



Ecco un video che riassume la vicenda



Aggiornamento:

20/07/2012 - Svelato il volto Del Responsabile Della Strage Di Denver
E' stata resa nota dalle autorità l' identità del responsabile della strage avvenuta a Denver, si tratta dello studente ventiquattrenne James Holmes.

Ventiquattro anni, residente ad Aurora, studiava per prendere un master in medicina, secondo fonti del pentagono Holmes non ha svolto alcun servizio militare, quindi non ha nessuna traccia ufficiale di dimestichezza con le armi, nessun precedente penale, né in Colorado né nella contea di San Diego in California dove viveva.

E' questo il profilo di James Holmes, colui che è stato capace di mettere a punto un piano che gli ha permesso di uccidere quattordici persone e di ferirne cinquanta.

Piano escogitato con largo anticipo: il killer ha parcheggiato la sua auto nel parcheggio sul retro del Century 16 theatres, ed è entrato nella sala da un’uscita d’emergenza. La stessa dalla quale è uscito prima di essere catturato.

Resta da chiarire il movente di tale accuratezza omicida.

Intanto nell' appartamento del giovane sono in corso delle operazioni di bonifica da parte degli arificere, costretti a far brillare alcuni ordigni.