Contatti :




Link :







25/05/2012 - Arrestato Serial Killer Cannibale, Macabri Ritrovamenti In Cina Casa Sua

 Inserisci qui il tuo indirizzo
E-Mail
per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti dalla nostra newsletter






Sono ancora poco chiare le dinamiche del suo arresto, fattostà che Zhang Yongming è finito in manette con l' accusa di aver ucciso sveriati adolescenti, averne mangiato i corpi e di aver venduto al mercato la loro carne spaccandole per  un altro tipo.
Zhang Yongming, cinquantaseienne, abitante della provincia dello Yunnan, a sud del Paese, si è reso protagonista di un caso che sconvolgerebbe chiunque. Infatti, si è scoperto, che l' uomo è un serial killer cannibale che ha ucciso le sue vittime, le ha fatte a pezzi per poterle mangiare e addirittura venderne la carne al mercato locale.

Il killer sarebbe agli arresti già da un mese, ma la sua cattura, e le sue macabre imprese, sono state rese note solo ora. Ad oggi le indagini su di lui proseguonoper stabilire quante persone Zhang Yongming abbia effettivamente ucciso e mangiato, attualmente le persone scomparse nelle vicinanze della sua abitazione sarebbero poco meno di venti.

Le autorità cinesi, pare siano arrivate alla sua cattura, seguendo le tracce di un ragazzo scomparso di diciannove anni, il cui telefono cellulare è stato ritrovato proprio a casa del cannibale. Da qui gli accertamenti, dove si apprende che Zhang Yongming era già stato condannato in passato a venti anni di carcere (ne sconterà diciotto) per omicidio, un omicidio che vide la vittima squartata da quello che tutti adesso chiamano il mostro cannibale.

I media cinesi hanno divulgato pochi, ma orribilanti, particolari. Rendono noto che: l' arresto dell' uomo è stato fatto dai militari subito dopo aver perquisito la sua abitazione, dove vi erano; barattoli di vetro contenenti parti del corpo umane sotto spirito, da dozzine di bulbi oculari ad altre piccole parti, nonchè lembi di carne umana appese ad asciugare, mentre ossa umane sono state rinvenute in una fattoria poco distante dall’abitazione del cannibale, sepolte sottoterra.

La voce che l' uomo abbia venduto la carne delle sue vittime arriva dalla dichiarazione dei genitori di uno dei ragazzi scomparsi:

"Negli ultimi anni non aveva mai venduto carne, ma una volta l’ho visto venderla al villaggio sostenendo si trattasse di carne di ostrica."

Questa notizia è al vaglio degli inquirenti e deve ancora trovare una conferma o una smentita.

Il dolore che logora i parenti delle vittima è reso ancora più dilaniante dal fatto che questo scempio di vite forse si poteva evitare. Infatti, molti vicini di casa di Zhang Yongming avevano segnalato alle autorità il mostro cannibale ma, purtroppo, non vennero ascoltate. Per tale motivo, sono stati rimossi dai rispettivi incarichi il capo della polizia di Jinning e quello della stazione di Jincheng..

Le indagini proseguono.

La casa degli orrori


Alcuni dei ragazzi scomparsi



Ho già scritto in un articolo precedente quali siano i diversi tipi di cannibalismo (qui). In questo caso gli elementi per delineare che tipo di cannibalismo sia sono pochi, ma visto che l' uomo considerava la carne delle vittme proprio come alimento e non come parte delle vittime stesse da inglobare, mi spinge a pensare che si tratti di Cannibalismo "per gusto": tipico di alcuni serial killer che lo praticano perchè amanti del sapore della carne umana, alcuni dichiarano che diventa una dipendenza.
Un altra cosa che mi rimanda in menete questo caso è la storia di Karl Grossman, anche lui un cannibale nutrizionista che vendeva la carne delle proprie vittime.

Aggiornamento:

29/07/2012 - Il Serial Killer Cinese Zhang Yongming, E' Stato Condannato A Morte
Ricorderete tutti la macabra storia di Zhang Yongming, serial killer cinquantasettenne che mangiava le proprie vittime e ne vendev la loro carne al mercato, è di oggi la notizia che lo vede condannato a morte a causa degli undici omicidi accertati dalle autorità.

Secondo gli inquirenti, gli undici omicidi per il quale è stato condannato l' uomo, sarebbero avvenuto tra il marzo 2008 e l’aprile 2012 nella provincia dello Yunnan, a sud dell Cina.

Come motivazione della condanna va aggiunto anche il primo omicidio commesso da Yongming in giovane età.

Rimangono ancora insoluti i dubbi per quanto riguarda il vero numero delle vittime del cannibale, che potrebbe arrivare almeno a diciasette, secondo i dati delle persone scomparse e mai ritrovate dal 2008 alla cattura dell' uomo.

Nonostante questi dubbi da fugare, intanto, il tribunale del posto, lo ha condannato a morte, mentre, durante il processo, non ha dimostrato alcun rimorso e si è rifiutato di chiedere scusa alle famiglie delle vittime.