Contatti :




Link :







28/11/2011 - Scattata Ordinanza Di Custodia Cautelare Per Il Romano Angelo Stazzi, Presunto Serial Killer

 Inserisci qui il tuo indirizzo
E-Mail
per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti dalla nostra newsletter






Era stato arrestato nel 2009, Angelo Stazzi romano sessantaseienne ex infermiere del policlico Gemelli di Roma e della casa di riposo Valla Alex di Sant'Angelo Romano, accusatao di omicidio ai danni di Maria Teresa Dell' Unto, sua collega infermiera ritrovata cadavere nel giardino di casa sua. Adesso, però, viene accusato di essere un serial killer che ha accuso almeno sette pazinti da gennaio a ottobre 2009.




La sua responsabilità nei delitti è emersa nel coso delle indagini dell' omicidio della Dell' Unto e, mentre l' uomo si trova agli arresti nel carcere romano di Regina Coeli in attesa della sentenza per l' omicidio della collega, avvenuto nel 2001 ma scoperto otto anni dopo, si è visto scattare ai suoi danni una ordinanza di custodia cautelare ai suoi danni ch lo accusa di sette omicidi.

Le sette vittime erano cinque uomini e due donne, tutte persone anziane ospiti della casa di riposo dove lavorava Stazzi, che hanno soggiornato lì tra gennaio e ottobre del 2009.

Per tutte le sette vittime la causa della morte è sempre la stessa: grave ipoglicemia determinata dalla somministrazione di farmaci.

Già dal suo primo arresto avvenuto nel 2009 le forze dell' ordine sospettavano Stazzi di un numero imprecisato di omicidi, ben superiore delle otto dele quali è accusato finora.

Aggiornamento:

22/12/2011 - Prima Condanna Per Angelo Stazzi
Angelo Stazzi, ex infermiere, accusato di aver ucciso sette anziani ricoverati presso la casa di cura dove lavorava, oggi ha ricevuto la sua prima condanna a ventiquattro anni di carcere, per l' omicidio che lo ha portato in carcere, ossia quello della collega Maria Teresa Dell' Unto.

La donna era uccisa il 29 marzo 2001 ed è stata ritrovata cadavere otto anni dopo nel giardino di Stazzi. L' omicida si  difende dicendo che la donna sarebbe morta a causa di un' accidentale caduta a seguito di un litigio.

Non è statta dello stesso parere, invece, la Corte d' Assise di Roma, convinta che la Dell' Unto, soggiogata da Stazzi, gli avrebbe prestato nel corso della loro lunga amicizia, e forse relazione sentimentale, svariate somme di denaro mai restituitegli. Quel giorno la donna però si rifiutò d accontentarlo e da lì, sarebbe scaturito il movente che avrebbe portato all' omicidio.

Restiamo in attesa di ulteriori sviluppi delle vicende giudiziari di questo presunto angelo della morte.