Contatti :




Link :








Scena Primaria & Scena Secondaria :

" Si può poi parlare di scena del crimine primariia , il luogo dove ha avuto origine il primo atto criminale , e di scene secondarie , momenti successivi all ' opera di un assassino , come nel caso di un ' aggressione mortale nella camera di un albergo , le cui scene secondarie possono essere il bagagliaio di un ' auto dove il cadavere viene sistemato , e , infine una discarica . "

 Inserisci qui il tuo indirizzo
E-Mail
per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti dalla nostra newsletter







( tratto da :
SCENA DEL CRIMINE -
STORIE DI DELITTI EFFERATI E
DI INVESTIGAZIONI SCIENTIFICHE
di
Massimo Picozzi e Carlo Lucarelli )


Scena Primaria :

Il caso che ho scelto di prendere come esempio per rendere meglio l 'idea , è quello di Issei Sagawa ( trovate una ricostruzione dell ' intera vicenda sul sito cliccando qui ). In sintesi Issei Sagawa è un criminale giapponese , che mentre si trovava in Francia a studiare letteratura , uccise e mangiò una sua compagna di studi . L ' esecuzione della vittima , e il successivo vilipendio del suo cadavere si svolse a casa di Sagawa , quindi ciò fa diventare l ' abitazione la scena del crimine primaria . Descriverò qui di seguito i fatti che si sono svolti nella scena primaria :

1 Sagawa invita la vittima Renée Hartevelt a casa sua con la scusa di registrarla mentre legge una poesia .

2 Mentre la ragazza è immersa nella lettura , Sagawa alle sue spalle le punta un fucile dietro la testa e fa fuoco .

3 Renée Hartevelt cade al suolo priva di vita , segue l ' eccitamento di Sagawa , che comincia a mordere la ragazza sulle natiche .

4 Dopodichè il killer ebbe un rapporto sessuale col cadavere .

5  L ' assassino proseguì col tagliare pezzi di carne da diverse parti del copro della povera ragazza e mangiarle ( per un totale di sette chili di carne ) , tra un pasto e l ' altro ebbe un ennesimo rapporto col cadavere della vittima nonostante fosse in uno stato indescrivibile .



Ecco lo stato caotico dell ' appartamento di Sagawa dopo il delitto .



In questa immagine vi è raffigurata la cucina che il criminale usò per praparare i suoi pasti .



Gli avanzi lasciati dal killer .


Scena Secondaria :

Quando Sagawa fù " sazio " , mise i poveri resti della ragazza dentro a due una valigie e uscì di casa , quindi ecco che la scena del crimine secondaria viene rappresentata proprio da le valigie con le quali Sagawa trasporta Renée Hartevelt .



Sagawa prese un taxi e si recò al Bois de Boulogne dove tentò di abbandonare le valigie , ma fu scoperto e arrestato .In questo caso il taxi diventa anch ' esso una scena del crimine secondaria .



Ecco gli operatori della scientifica che esaminano la scena del crimine secondaria e analizzano i resti della povera vittima per riuscire a capire le aberranti azioni del mostro .




Da questa immagine notiamo la testa della vittima , il colpo d' arma da fuoco esploso da sagawa non trapassò il cranio della vittima. come ammise in seguito anche Sagawa , gli strappò la lingua coi denti e la mangiò cruda .

 

La schiena della vittima è una delle poche parti del corpo di Renée Hartevelt che Sagawa lasciò intatta .



D ' altro canto la ferocia del mostro si sfogò su altre parti del corpo , recise entrambi i seni che mangiò ( a suo dire come primo pasto ) con un contorno di verdure a crudo con un pò di senape usando le sue mutandine come tovagliolo .



Il pube e il clitoride della vittima vennero divorati a morsi , sagawa poi disse di averli inghiottiti crudi . Dopo aver mangiato le zone erogene della vittima ( da cui possiamo capire che si tratta di un episodio di necrofaia e quindi di un tipo di cannibalismo dello epicureo ) Sagawa passò ad esportare " fette " di carne dalle coscie della vittima fino a( come già detto ) mangiarne un totale di sette chili , per un " banchetto " che durò tutta la notte . Una folle notte .